Eventi



L'esperienza sarà condotta da 
Ruben Fior, Chiara Ferrari e Massimo Rei

Il Gong :
è uno strumento antico, potente ed evocativo non assimilabile a nessun altro strumento a percussione.
Il suo suono, spesso sottile fino a essere quasi impercettibile, altre volte potente e fragoroso, copre un ricchissimo spettro di toni, modulati da una moltitudine di vibrazioni, non tutte udibili dall’orecchio umano.
Le vibrazioni del suono del Gong risuonano in ogni singola cellula del nostro corpo, stimolandola a ritrovare uno stato di armonia con il resto dell’organismo, e con la vibrazione primaria da cui tutto ha origine.
Il Gong ripristina un nuovo stato energetico, rimuove i blocchi e accelera i processi di autoguarigione del corpo.

Il Bagno di Gong:
consiste in un massaggio sonoro di gruppo dove si è letteralmente immersi ed avvolti da vibrazioni sonore , dura circa un’ora durante la quale sarai comodamente sdraiato su un tappetino e si compone di una parte inziale d’introduzione e preparazione, il Bagno di Gong vero e proprio ed uno spazio aperto finale di eventuali e libere condivisioni.
Durante il bagno di Gong il corpo raggiunge uno stato di intenso rilassamento, le tensioni si allentano, il respiro si fa profondo e consapevole.
Dopo questa esperienza ci si sente leggeri e rigenerati.
Gli effetti terapeutici del massaggio con il suono del Gong non riguardano però solo il piano fisico: porta grandi benefici alla mente e allo spirito.
Immergersi nell’ascolto del Gong è un modo per prendersi cura del proprio corpo, della propria mente e della propria anima, e vivere un’esperienza intensa ed avvolgente, profonda e reale, in cui le vibrazioni sonore del Gong riescono ad attraversare il corpo e a raggiungerne gli strati più profondi, allentando le tensioni, sciogliendo il respiro .
La meditazione e il rilassamento ottenuti con questo strumento sono esperienze aperte a tutti, anche a chi non abbia mai praticato yoga né altre discipline spirituali e meditative: serve solo la volontà di fermarsi, rilassarsi e mettersi nella condizione di ascoltare, aprirsi e accogliere il cambiamento.

Il Parco di Astigliano, praticamente proprio ai piedi del Golf La Serra, in strada Astigliano, da Valenza verso Valmadonna, là dove c'è un borgo antico, tra le colline monferrine, inizieranno gli appuntamenti di Meditazione e Bagni di Gong al fresco delle fronde.

A seguire, chi desidererà proseguire la serata con noi, ci sarà l'Apericena Vegetariano.


presso: il Parco di strada Astigliano 104 - Valenza 

Potrai prenotare la tua presenza 

al 01311853845 oppure al 3382272797 (solo whatsapp)






________________

Le tradizioni più antiche nascondono rimedi e ricette veramente straordinarie, che contribuiscono a mantenerci in perfetta forma.
Il mondo dei Chakra appartiene alla filosofia antica orientale, tutte le tecniche orientali infatti si basano sui Chakra come centri energetici dai quali partire per ogni diagnosi. 
Ayurveda, Agopuntura, Moxa hanno strutturato e sviluppato le loro conoscenze, sui Chakra. 
Discipline e filosofie orientali come Yoga, Thai Chi Chuan, Karate, si basano sul controllo e sviluppo dei Chakra.

Il riequilibrio dei Chakra, come colonna portante del nostro corpo, ci permette di superare con facilità, i nostri squilibri fisici e a superare i nostri malesseri interiori.
E’ interessante vedere come ogni Chakra sia in stretta relazione con una parte della nostra vita ben precisa, e ci può aiutare a sviluppare il nostro sè, a patto che noi glielo concediamo.
La sua funzione infatti è in relazione con ben precisi organi e può condizionare il loro funzionamento; che può subire influenze negative o positive a seconda di come riusciamo a vivere la nostra quotidianità.
Studiando attentamente i Chakra, potremo riuscire a diventare, almeno per noi stessi degli ottimi medici, in grado di fare delle diagnosi psicosomatiche, sui malesseri che ci disturbano.

Ogni Chakra, infatti, può essere riportato alla piena potenza della sua energia con parecchie tecniche naturali.
La proprietà dei Chakra è quella di essere "aperti" o di roteare, nessuno di noi ha un perfetto funzionamento di questi centri energetici, solo i grandi maestri raggiungono la perfetta apertura dei Chakra dopo un lavoro lungo e molto serio che va fatto su se stessi in modo da creare un equilibrio o ristabilire una situazione energetica ottimale, vi invito pertanto a diffidare di chi vi promette l’apertura dei Chakra in una o poche sedute.
Un Chakra può essere riattivato, attraverso un percorso, ma può chiudersi quando si ha paura o alla prima emozione negativa.

Pertanto la meditazione, l’uso dei colori, gli oli essenziali, i cristalli, l'alimentazione e lo yoga, saranno un valido contributo per riequilibrare i nostri Chakra.

Quindi se qualcuno vi promette di aprirvi per sempre tutti i Chakra non può dire la verità, siete solo voi e soltanto voi che potrete farlo lavorando su voi stessi e guardandovi dentro con amore e sincerità (magari aiutati da un buon maestro).

Per l'occasione, 
Domenica 24 vi proponiamo una giornata immersi in un contesto naturale, completamente fuori da disturbi ed interferenze del vivere quotidiano, in Strada Astigliano 36, in uno spazio di natura accogliente e silenziosa, colma di pace e cura che portano un grande senso di quiete e rilassamento.


Termine ultimo per iscriversi al percorso di Meditazione è Giovedì 21 Luglio.

Per informazioni e prenotazioni:
Tel. 0131 1853845
Cell. 3382272797
mail: sivasakti.radha@gmail.com

1 commento: